Nuovo decreto, nulla di buono

1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (1 Voto)

Campagna FisatEcco finalmente la bozza di quello che dovrebbe essere il decreto legislativo per l’attuazione della direttiva europea 2008/51/Cenuovo messoci a disposizione dalla FISAT. Come ci aspettavamo non c'è nulla di buono per noi appassionati. In origine doveva solo rendere più efficace il controllo sul commercio legittimo di armi rafforzando l’attività di vigilanza non solo sulle attività di produzione e vendita, ma anche sull’attività di intermediazione. Invece penalizza fortemente gli appassionati di armi e di Tiro limitando notevolmente numerose attività.

Stampa

Commenta (0 Commenti)

Buoni risultati ma la partita è ancora tutta da giocare

1 1 1 1 1 Valutazione 4.20 (56 Voti)

FISATUna delegazione di Fisat è andata a Roma, presso la segreteria della Lega Nord della Camera dei Deputati (e subito dopo al ministero dell’Interno) ove è stato possibile “fare il punto” sulla situazione del decreto legislativo di adozione della Direttiva europea 2008/51/Ce. Ecco il testo del comunicato Stampa della FISAT

Stampa

Commenta (0 Commenti)

Primi frutti della campagna FISAT

1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (1 Voto)

FISAT

ll sottosegretario agli Interni Mantovano (che ha anche la delega per il dipartimento di PS e quindi le armi) ha ricevuto le associazioni sportive e venatorie più rappresentative ed ha dato spiegazioni sul nuovo decreto legislativo. La buona notizia - anche se da confermare perché sinché non vedo non credo - é che il decreto legislativo non dovrebbe vedere la luce entro la data del 30 Luglio 2010 e quindi la delega verrebbe a scadere. Speriamo bene. La brutta notizia é che comunque una legge in accordo con la direttiva europea 2008/51/CE dovrà essere fatta ed essa investirà in un modo o nell’altro anche gli appassionati d’armi. Ecco il testo del comunicato FISAT.

Stampa

Commenta (0 Commenti)

Parte il sito Campagnafisat

1 1 1 1 1 Valutazione 4.00 (1 Voto)

FISAT

E' nato ufficialmente il sito www.campagnafisat.it dedicato alla campagna FISAT di vigilanza sulle proposte di decreto legge per l'adozione della Direttiva Europea 2008/51/CE. L'allarme deriva da due testi di legge che, tra le altre cose, assoggetterebbero i poligoni privati e la ricarica alla licenza del Questore.

Se le bozze passassero, infatti, non passerebbero dal vaglio del parlamento ma essendo oggetto di delega sarebbero immediatamente esecutive. Dal 1 Agosto infatti potrebbe essere vietata la ricarica e potrebbero essere chiusi i poligoni privati. Raccomandiamo quindi di andare al sito www.campagnafisat.it per scaricare i moduli e le lettere da spedire agli esponenti politici che hanno fatto una bandiera del possesso legale e responsabile di armi dei cittadini onesti.

Stampa

Commenta (0 Commenti)

1500 Firme per FISAT

1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (1 Voto)

FISAT

Siamo stati informati che è stata raggiunta e superata la quota di 1500 firme per la Class Action FISAT per il rispetto della circolare Masone sulle Armi da Caccia con bossolo inferiore ai 40 mm. L'obbiettivo di raggiungere 1000 firme è stato abbondantemente superato. Molto presto la FISAT ci invierà nuovi aggiornamenti.

Stampa

Commenta (0 Commenti)

Class Action Fisat sui calibri da Caccia

1 1 1 1 1 Valutazione 4.77 (26 Voti)

FISAT

Al via la Class Action FISAT per il rispetto della circolare Masone sulle Armi da Caccia a causa dell'interpretazione che il ministero dell’Interno dà, da alcuni mesi a questa parte, sui calibri utilizzabili per la caccia: il ministero, infatti, sta cercando di sconfessare la nota circolare del 1997 che stabilisce con precisione quali siano i calibri ammessi a caccia, con la conseguenza di trasformare, dall’oggi al domani, armi considerate da caccia in armi comuni. L’obiettivo è raggiungere 1000 firme per presentare una class action pesante avanti al TAR del Lazio. In questo articolo trovi il modulo da compilare ed inviare via mail o via fax alla Fisat. Abbiamo bisogno del tuo aiuto. Tutti insieme possiamo farcela!

Stampa

Commenta (0 Commenti)

E' ora di fare qualcosa

1 1 1 1 1 Valutazione 4.75 (20 Voti)

Come è noto, la questura di Genova pretende l'iscrizione alla FITAV per tutti i cittatini che richiedono il rinnovo del porto d'armi uso Tiro a volo. Purtroppo tale pratica non solo non è prevista da nessuna legge ma si sta diffondendo presso altre questure e commissariati nel nostro paese.

Pubblichiamo con piacere questa comunicazione ufficiale della FISAT (Federazione Italiana Storia Armi e Tiro) che, ancora una volta, aiuta tutti gli appassionati ed i tiratori che si trovano in difficoltà a causa della burocrazia Italiana. Leggete con attenzione questo comunicato. Invitiamo tutti gli appassionati ed i Tiratori ad aderire all'iniziativa.

Stampa

Commenta (0 Commenti)