Fusione Domestica Palle Slug

1 1 1 1 1 Valutazione 4.39 (31 Voti)

Fusione domestica delle Palle SlugEbbene si, questa volta partendo dal piombo, o meglio da una lega ternaria di Piombo Stagno e Antimonio, fonderemo in apposito stampo delle palle da 28 grammi da utilizzare con il nostro cal 12.Vedremo piu avanti quali materiali serviranno per ricaricare le nostre cartucce con queste palle.

innazi tutto cerchiamo di definire il significato di Lega. Una lega è una combinazione, sia in soluzione o in composto, di due o di più elementi, di cui almeno uno è un metallo e dove il materiale risultante ha proprietà metalliche differenti da quelle dei relativi componenti. Nel nostro caso gli elementi utilizzati sono il Piombo (pb) lo stagno (Sn) e l’antimonio (An). 

Le Leghe più comuni che troviamo sul mercato sono:

Tipo di Lega Piombo (Pb) Stagno (Sn) Antimonio (Sb)
Leta Linotype 85% 4% 11%
Lega Equilibratura Gomme 87% 3% 10%
Piombo Idraulica 99%    
Bacchette Saldatura 50% 50%  

Nel nostro caso, dato che la palla che andremo a fondere non viene a contatto con la rigatura della canna (ricordo che la canna è generalmente liscia nei cal .12) ed è contenuta in una borra di plastica, possiamo utilizzare una qualsiasi lega di piombo.

Crogiuolo Elettronico Fornello da Campo Stampo per Lingotti Stampo Lee 28G.
Melter Fornello da Campo Stampo per lingotti Stampo Lee
Mestolo Martello di gomma Guanti protettivi Occhiali Protettivi
Mestolo Martello di Gomma Guanti protettivi Occhiali protettivi

Per prima cosa si mette la lega di piombo in un vecchio pentolino in alluminio e si porta in temperatura su un fornelletto da campo. Questa operazione serve per scremare il piombo dalle impurità e fonderlo in lingotti per poter poi essere utilizzato comodamente nel crogiolo elettrico. Infatti, una volta portato allo stato liquido, le impurità vengono a galla e possono essere facilmente eliminate. Per facilitare questa separazione si puo aggiungere al piombo un pezzo di cera. Un consiglio: quando aggiungevo piombo nel pentolino notavo che la temperatura della lega fusa diminuiva sino a solidificare, questo perché il calore veniva assorbito dal piombo appena aggiunto. Per ovviare a questo “problema” abbiamo provato a scaldare con un cannello il piombo appena inserito nel pentolino….il tempo di fusione si abbassa notevolmente da 10 minuti a soli 15 secondi. Una volta fuso, aiutandosi con un mestolo si riempie lo stampo dei lingotti.mente eliminate. Ora abbiamo i nostri lingotti di lega pulita pronti per essere trasformati in palle slug.

Portiamo lo stampo a temperatura per non avere come risultato finale delle palle non omogenee e bitorzolute. Per fare ciò basta appoggiare lo stampo sopra al crogiolo per qualche minuto. Prepariamo poi un secchiello pieno d’acqua. Le palle fuse andranno fatte cadere direttamente in acqua, facendo ciò si acquista qualche punto di durezza.

Ricordatevi di mettere un vecchio asciugamano sul fondo per non far ammaccare le palle durante la caduta. Ultima operazione prima della fusione è prendere lo stampo caldo e annerirlo con il fumo di una candela, in questo modo faciliteremo il distacco della palla appena creata. Questa operazione andrà fatta periodicamente. Ora è tutto pronto per la fusione.

Prendiamo lo stampo delle slug, mettiamolo sotto il crogiolo e riempiamolo fino a che la lega non traborda . Dopo pochi secondi il piombo è solido. Aiutandoci con il martello di gomma tagliamo la matarrozza, apriamo lo stampo e con un paio di colpetti facciamo cadere la palla in acqua.


Il Crogiolo Lo Stampo sotto il Crogiolo L'apertura dello Stampo

Ecco....le prime palle da 28 grammi sono pronte!

 

Qualche consiglio:

  • Ricordatevi di portare il piombo ad una temperatura sufficientemente alta per la fusione e di avere lo stampo in temperatura altrimenti avrete delle palle non omogenee e bitorzolute. Una volta al lavoro capirete da soli qual'è la temperatura giusta anche senza avere un termometro a disposizione.
  • Pulite frequentemente lo stampo dai residui di piombo della fusione e anneritelo col nero di una candela.
  • Lavorate sempre a cielo aperto o con un impianto di aerazione acceso.
  • Usate sempre guanti e maschera protettiva.

Ringrazio Ale (Kilo) e Christian (Patrol) per l'aiuto... Buon divertimento!
Ricordatevi di indossare sempre gli occhiali e di lavorare all'aria aperta!!

Tags: DIY, Ricarica

StampaEmail