Lucidatura scatto Ruger GP100

1 1 1 1 1 Valutazione 3.19 (54 Voti)

Scatto Ruger GP100Spesso le armi non espressamente concepite per il tiro presentano scatti duri, ruvidi, non rifiniti, non regolabili; perché visto il loro utilizzo quelle determinate caratteristiche non vengono richieste. Si può in parte ovviare il problema tentando di rendere la catena di scatto il più possibile morbida, liscia e rifinita.

 

 

Materiale occorrente

  • 1 punta di trapano da 2mm (per togliere gli spinotti dello scatto);
  • 1 monocolo da orologiaio 10X ed uno da 15X;
  • carta abrasiva grana 400, 800, 1200, 2000, 3000, olio lubrificante (uno qualsiasi, va bene anche l’olio motore) cacciavite a spacco (per smontare la vite che tiene unite le guancette in legno).

Avvertenze:

  1. Prima di passare a lucidare i piani di scatto smontate e rimontate più volte l’arma in modo da imparare alla perfezione come è fatta; inoltre mentre si smonta e rimonta tentate di capire il sistema di funzionamento in modo da intuire facilmente dove e come agire.
  2. Osservate bene e spessissimo con il monocolo sotto una fonte di luce; lucidate dolcemente e con calma con la carta abrasiva. Pian piano salite di grana fino ad arrivare alla 3000 ed avrete una superficie lucidata a specchio. Durante la lucidatura bagnate di tanto in tanto con una goccia di olio. Non calcate mai per nessun motivo, la carta abrasiva deve essere usata solo con estrema leggerezza.
  3. Durante l'operazione di lucidatura fate attenzione a non alterare nessuna superficie, si devono solo eliminare delle piccole asperità e non modificarne la forma.
  4. Sulle superfici di attrito della catena di scatto usate solo carta con grana minima 800 o meglio 1200. Per eliminare invece le bave di fusione più evidenti ed in luoghi non importanti potete usare la 400 solo per una rapida sgrossata poi passate subito a grane più alte.
  5. Fate sempre riferimento all’esploso ed al manuale di uso e manutenzione forniti assieme all’arma
  6. Nella guida si fa spesso riferimento a parti numerate, (es. T03301) osservate l'esploso per capire con certezza di quali pezzi si sta parlando.
  7. La lucidatura dei piani di scatto viene generalmente fatta da personale qualificato e competente quindi ogni cosa che fate la fate a vostro rischi e pericolo.
  8. Una volta smontata la vite che tiene unite le guancette di legno ed una volta tolto il perno passante (T03301) potete togliere la parte in gomma dell'impugnatura

Scarica il Manuale e l'esploso dell'arma a questo linkNella foto non si vede il piccolo perno (con molla) che lo tiene in tensione; la molla lasciatela stare, il perno (KH05100) invece dategli una veloce lucidata con la 2000 o 3000. Ed ora, Continuando a seguire le istruzioni del manuale smontate il pacco scatto.Il pezzo in questione (KT00700) ha dietro di se una piccola molla, quindi fate attenzione a non farla saltar via (non è caricata tantissimo quindi non preoccupatevi). Lucidate tutte le parti evidenziate dalle frecce. Inoltre la molla non è a diretto contatto con il KT00700 ma ha davanti a se un piccolo perno (KH05100), lucidatelo.Riprendiamo il Grilletto...

Aiutandovi con la punta del trapano togliete lo spinotto indicata dalla freccia nella prima foto. Se a questo punto tirate il grilletto (come se provaste a sparare) viene fuori il cuore dello scatto (vedi seconda foto) Mettete per il momento da parte il pezzo di destra e del blocco grilletto togliete lo spinotto che permette la rotazione del Cane (vedi terza foto).

Se tirate il grilletto (come se provaste a sparare) dovrebbe venir via dalla sua sede la lamina che si frappone tra il cane ed il Percussore flottante quando l'arma è montata (vedi foto sottostante). Ossia il pezzo KT01700, lucidatelo facendo particolare attenzione alla zona indicata dalla freccia in basso a tutto. Date una carteggiata alle restanti parti per eliminare le rugosità della fusione (dove vedete le altre 2 frecce).

Lo scatto della Ruger Gp100

Lo scatto della Ruger Gp100

 

 

 

 

 

 

 

   

 Per maggiore comodità, aiutandovi con la punta di trapano (usandola a contrario) togliete lo spinotto che blocca il pezzo KH01900. Lucidatelo tutto compreso lo spinotto ; se volete velocizzare lucidate solo le parti indicate dalle frecce.

Lucidare i punti indicati La molla che vedete sulla sinistra è quella di cui parlavo riferendomi al pezzo (KT00700). Il pezzo su in alto (KH03200) va lucidato tutto Il grilletto in dettaglio: Dovete lucidare tutte le parti contrassegnate dalle frecce facendo attenzione a non alterare le superfici Una volta fatto giratelo a contrario e lucidate anche il pezzo (KT07100) (come da freccia) che purtroppo è vincolato al grilletto da un fermo ribattuto
 

 

      Una volta smontata la vite che tiene unite le guancette di legno ed una volta tolto il perno passante (T03301) potete togliere la parte in gomma dell'impugnatura.
Prendete lo spinotto di rame che avete nel manico ed inseritela, a cane armato, dove indicato dalla freccia in foto. Accompagnando il cane fatelo scattare e togliete la molla.

 

 La freccia a sinistra è il particolare dello spinotto di rame quella a destra (KT01500) è ciò che dovete lucidare in tutte le sue parti (solo la parte tonda indicata dalla freccia).  Togliete il perno (E-16A) che tiene il cane (vedi foto) e lucidate la parte tonda (vedi freccia)
 

 

 Arretrando leggermente il grilletto potete sfilare tutto il blocco cane (vedi foto)  Iniziate a lucidare le parti indicate dalle frecce (vedi foto)
 
 Un altro dettaglio Adesso riprendete l'altro pezzo del pacco scatto smontato

Anche questo pezzo è tenuto in tensione da una molla che ha ad un estremità un perno, lucidatelo. A questo punto se avete seguito con attenzione tutta la guida ed avete svolto bene il lavoro potere lavare il tutto con della nafta per eliminare tutti i minuscoli trucioli della carteggiatura.

 

e togliete il dente (KH04504) che blocca il tamburo. Questo pezzo è vincolato al fusto del pacco scatto da uno spinotto ribattuto quindi si toglie facilmente Altra vista

Asciugate con attenzione e stendete su ogni parte un piccolissimo velo di grasso (meglio se al moly o al teflon) e rimontate il tutto facendo affidamento sull'ottimo manuale d'uso e manutenzione della Ruger.

Tutte le pratiche descritte in questo articolo sono da considerarsi a titolo puramente accademico e descrivono procedure svolte da personale Esperto. L'autore e l'associazione sportiva theGunners.it non si assumono alcuna responsabilità per danni a cose o a persone derivati dalle operazioni di seguito descritte.

Tags: DIY

Stampa Email