Anelli Contessa

1 1 1 1 1 Valutazione 4.69 (29 Voti)

Diversi anni fa, dopo aver acquistato la mia carabina, mi trovai in difficoltà non sapendo come scegliere gli anelli più adatti e mi accontentai di un paio di economici Accushot in alluminio. All'inizio, e per i primi 200 colpi, non notai nulla di strano ma i problemi non tardarono ad arrivare. Le viti di chiusura degli anelli ogni tanto si allentavano ed io, da perfetto principiante, mi limitavo a serrarle e continuare a sparare. Ho provato ad utilizzare qualche goccia di frenafiletti anche sugli attacchi ma, dopo qualche mese, il problema si ripresentava con tutte le conseguenze che potete immaginare sulla precisione. Alla fine decisi di sostituire questi anelli con un modello più Serio.

La scorsa estate ho avuto modo di visitare la sede della Contessa e ne ho approfittato per affidarmi alla qualità dei loro prodotti scegliendo una coppia di anelli in acciaio e ricavati dal pieno utilizzando macchine CNC. (ho scelto il modello da 4 viti ma volendo sono disponibili anche i modelli con sei viti di fissaggio per anello). Arrivato a casa ho smontato immediatamente i vecchi anelli ed ho iniziato il montaggio dei nuovi.

La Confezione

La Scatola, in cartone e sigillata con del nastro adesivo, è relativamente anonima ed una singola etichetta ci da indicazioni sul prodotto contenuto. Certamente, l'occhio vorrebbe la sua parte ma alla fine quello che conta è la qualità del prodotto all'interno. Aperta la scatola, trovo al suo interno soltanto i due anelli (confezionati singolarmente in una bustina di polipropilene) ed una chiavetta Torx per poterli montare. Reglare la chiavetta torx, a mio parere, è un piccolo gesto di cortesia che semplifica il lavoro a chi, come me, non ne possiede ancora una oppure una di tipo adatto a questo diametro. 

Immagine
Gli Anelli Contessa

Gli anelli, appena tolti dalla confezione, si presentano ben rifiniti, senza bave e soprattutto senza nessuno spigolo vivo in quanto ogni angolo viene smussato e raccordato durante la lavorazione dal pieno. Al tatto sono un poco unti perchè vengono lubrificati prima del confezionamento in modo da evitare la ruggine durante il periodo che passa fra la produzione e la vendita. Vanno quindi puliti in modo adeguato.

Immagine
Dettaglio del sistema di aggancio

Un particolare costruttivo degno di nota è rappresentato dalla sagoma del perno che si incastra con la slitta dell'arma. Spesso questo perno ha un profilo circolare che causa un leggero 'gioco' tra le parti. Il perno degli anelli Contessa invece ha un profilo squadrato che si allinea perfettamente con la slitta picatinny riducendo al minimo necessario il gioco fra anello e slitta.

Anelli Contessa Anelli Contessa
   

Una volta serrate le due viti laterali e gli anelli, ne ho uniformato l'interno utilizzando pasta, strumento per lappatura con diametro adeguato (30mm nel mio caso) e tanto olio di gomito. Gli anelli hanno iniziato lucidarsi in modo uniforme su tutta la superficie già dai primi passaggi, segno che il montaggio era corretto e che gli anelli sono costruiti a regola d'arte. Finita la lappatura ho pulito per bene le superfici ed ho montato l'ottica serrando le 4 viti torx di ogni anello. Da allora ho tirato più di mille colpi e non ho più avuto allentamenti di nessun tipo.

In conclusione mi ritengo molto soddisfatto della scelta. I prodotti Contessa sono made in Italy, sono realizzati con cura e con materiali di qualità e non hanno nulla da invidiare ai prodotti delle marche più blasonate che equipaggiano le carabine che ho visto sui campi di tiro.

per maggiori informazioni visitare il sito del Produttore: http://www.portaotticacontessa.it

Anelli Contessa
 

Tags: Accessori per il Tiro, Recensioni, Manutenzione

StampaEmail