Timney Trigger Rem 700

1 1 1 1 1 Valutazione 4.91 (33 Voti)

Ho acquistato un nuovo pacchetto di scatto per il mio Remington 700 in sostituzione all'originale ed ho voluto provare a montarlo da solo. Non ho incontrato molte difficoltà ma le istruzioni di montaggio sono veramente poco chiare. Le immagini sono troppo scure e mancano diversi passaggi chiave. Prova e riprova ho trovato il sistema per effettuare l'operazione in modo netto e pulito. E' possibile smontare e rimontare lo scatto in meno di 5 minuti evitando di disperdere tutti i pezzi in giro per tutta la stanza... con qualche piccolo accorgimento...

Lo scatto originale montato sul mio Remingon, l'XMark Pro, non consente di scendere sotto 1600/1700 grammi. Troppo per una carabina da tiro. La trazione sul grilletto deve essere fatta con cura e lentamente e, nel mentre, il colpo del vicino rischia di rovinare il tuo tiro. Lo scatto originale è certamente modificabile ma sulle linee di tiro ho visto troppi scatti diventati poco affidabili (a mio giudizio) ed ho preferito acquistare qualcosa che è stato progettato appositamente per operare con questi pesi e che potessi anche regolare per adattarlo ai miei gusti personali.

Il Modello

Volevo un modello in grado di operare in assoluta sicurezza manenendo inalterato il funzionamento della sicura e del blocco dell'otturatore e senza risultare 'eccessivamente leggero' per evitare il pericolo di colpi accidentali sfiorando il grilletto. il modello #517 di Timney ha tutte queste caratteristiche e può essere regolato per un peso che va da 650 a 1800 grammi

La Confezione

La semplice confezione di questo prodotto è costutuita da un blister di plastica e cartone contenente il solo scatto, un foglietto di istruzioni, un adesivo e... una poesia stampata su un cartoncino.

In questa versione, il grilletto è molto largo e piano. Molto comodo da utilizzare, netto e preciso nella trazione ma con un minimo gioco laterale ad arma scarica che non è possibile ridurre in nessun modo.

Timney 700 Trigger

Smontaggio dello Scatto

Come al solito, assicuriamoci di aver scaricato l'arma e di operare con utensili di buona qualità. Dovremo quindi separare la calciatura dall'azione e poi rimuovere il vecchio pacchetto di scatto. Quest'ultimo è fissato all'azione attraverso due spine. La rimozione è agevole e basta applicare una minima forza per estrarle dalla loro sede.

Timney700 Trigger Timney700 Trigger Timney700 Trigger

Smontaggio dell'arma

Smontaggio dell'Azione

Le due Spine

Sul lato sinistro è presente una lamina di metallo lunga qualche centimetro (Bolt Stop) incernierata attraverso la spina posteriore insieme ad una piccola molla allo scopo di funzionare come blocco per l'otturatore (gli impedisce di arretrare). Durante il primo tentativo ho rimosso entrambe le spine (come da istruzioni) e mi sono ritrovato tra le mani diverse parti metalliche che ho fatto veramente fatica a rimontare. Cercando bene su web e guardando le foto pubblicate ho trovato la giusta via per operare.

Per prima cosa inseriamo la sicura manuale e poi giriamo l'azione in modo che il lato sinistro sia rivolto verso l'alto. Prepariamoci ad operare sulla spina frontale. Come si vede dall'immagine, questa è parzialmente coperta dal Bolt-Stop. Dovremo introdurre un cacciaspine di dimensioni adeguate per spingerla verso l'esterno solo fino al punto in cui lo scatto ne risulterà svincolato. Non dovremo infatti estrarla completamente dall'azione.

Timney 700 Trigger

Voltiamo ora l'azione dal lato opposto ed operiamo sulla spina posteriore. Anche in questo caso dovremo spingerla piano piano verso l'esterno solo fino a svincolare definitivamente il pacchetto di scatto. In questo modo continuerà a trattenere in posizione il bolt-stop e la sua molla. Non è necessario applicare molta forza per operare, basterà spingere piano piano il cacciaspine con le mani controllando di volta in volta se lo scatto è libero per l'estrazione. Nelle due foto seguenti si vede come è possibile spingere la spina solo fino a quando potremo estrarre lo scatto.

Timney 700 Trigger Timney 700 Trigger
Spingere lentamente la spina posteriore Senza estrarla completamente dalla sede

Lo scatto originale X-Mark Pro è composto da due parti ed una piccola molla che rischia di essere persa.

A pacchetto smontato approfittiamone per dare una bella pulita all'azione ed un un velo di lubrificante. Facciamo attenzione perchè le spine potrebbero cadere durante l'operazione.

Timney 700 Trigger Timney 700 Trigger
Lo Scatto XMark Pro Originale La sede dello Scatto

Prepariamoci ora per inserire il nuovo scatto in posizione. Dovremo semplicemente effettuare gli stessi passaggi ma al contrario.

In caso di difficoltà potremo utilizzare un secondo cacciaspine oppure un piccolo cacciavite (da inserire dal lato opposto) per aiutarci a centrare i fori.

Timney 700 Trigger Timney 700 Trigger Timney 700 Trigger
Inseriamo il nuovo scatto fissiamo la prima spina fissiamo la seconda spina

Possiamo ora inserire il nuovo scatto reinserendo le due spine in posizione.

Montato lo scatto potremo regolarlo. Il mio modello dispone di tre viti di regolazione. Lo sgancio (vite posteriore) è stato regolato in fabbirca e non necessità di ulteriori manipolazioni. E' coperto di cera e non è accessibile con facilità. Le due viti frontali regolano invece il peso di sgancio (basso) ed il collasso di retro scatto (alto)

La regolazione è semplice, con una chiave Allen basta operare in senso orario per aumentare il peso ed in senso opposto per alleggerire il peso di scatto. Una volta impostato il livello desiderato potremo agire sul collasso di retroscatto per adattarlo in modo adeguato. Nel mio caso ho scelto un peso di scatto di circa 800/900 grammi. Da manuale di istruzioni è comunque sconsigliata una regolazione sotto i 650grammi.

Per misurare il peso dello scatto ho utilizzato lo strumento Trigger Pull Scale della RCBS. Uno strumento utile e relativamente economico. 

Timney 700 Trigger Timney 700 Trigger Timney 700 Trigger
Regoliamo il peso di scatto Verifichiamo il peso di Scatto Regoliamo il collasso di retroscatto

Purtroppo La regolazione del collasso di retroscatto non appare uno dei punti di forza di questo prodotto. Va tenuta relativamente 'lasca' altrimenti si notano piccoli impuntamenti nello scatto.

Scelta la combinazione ideale possiamo ora rimontare la calciatura ricordando che le viti vanno strette in modo adeguato per mezzo di una chiave dinamometrica con una coppia specifica per ogni combinazione arma/cacliatura. (65lib/in nel caso dell'esempio con Remington 700 e calciatura con blocco in alluminio)

Scatto Timney Trigger Scatto Timney Trigger Scatto Timney Trigger
Rimontiamo la Calciatura Verifichiamo la Sicurezza Proviamo lo scatto

A questo punto verifichiamo la sicurezza dell'istallazione manovrando e maltrattando più volte la meccanica assicurandoci che l'arma non scatti 'a vuoto'. Armiamo, scattiamo, inseriamo e disinseriamo la sicura, proviamo tutte le combinazioni.

Pro: Economico, semplice da montare, semplice da regolare, ottimo feeling al tatto
Contro: inadatta regolazione collasso di retroscatto

per maggiori informazioni consultate il sito del Produttore http://www.timneytriggers.com

Tags: Accessori per il Tiro, Recensioni, Manutenzione

StampaEmail